Se avete feedback su come possiamo rendere il nostro sito pi¨ consono per favore contattaci e ci piacerebbe sentire da voi. 

Il paese di Torre Cajetani sorge sulla sommitÓ di un colle,  e si Ŕ sviluppato tutt'intorno al castello medievale,  dalla poderosa struttura a quadrilatero (XIII secolo), che viene ricordato in una pergamena datata 1180. In questo documento si descrive un abitato fortificato ormai pienamente formato ed organizzato, la cui difesa e' demandata ai suoi stessi abitanti (castrum quod Turris vocator). Appartenne alla potente famiglia Caetani, che di questo luogo Ŕ originaria, e fu probabilmente una postazione di guardia, di notevole importanza strategica, sulla Valle Anticolana.
Nel 1303 una bolla pontificia sancý l'egemonia della famiglia Caetani nell'area e Torre Cajetani divenne un importante punto strategico di difesa della famiglia per contrastare la famiglia rivale dei Colonna.

Originariamente "Castello" di Alatri, il paese vero e proprio sorse nel X secolo per meglio sfruttare le risorse agricolo-pastorali offerte dalla piana di Canterno. Interessanti i suoi luoghi di culto, tra i quali ricordiamo: la chiesa parrocchiale di Santa Maria Assunta, la quale, seppur di struttura semplicissima, presenta al suo interno quadri pittorici di notevole interesse e le reliquie di Fra' Marcello da Torre, la chiesa della Santissima TrinitÓ, ubicata a circa un km dal paese, ed infine la chiesa di San Benedetto, eretta a ricordo della sosta nel centro, nel suo viaggio da Subiaco a Cassino, dell'omonimo Santo.

Tra le sue bellezze naturali va annoverata la famosa sorgente "Le fontanelle", dove sgorga un'acqua oligominerale che era costantemente utilizzata da Papa Bonifacio VIII per curarsi dal mal della pietra , anticamente nota come "fonte Arillam", posta nella stessa vallata dove sgorgano le celebri acque "di Fiuggi", costituita da quindici polle di acqua purissima, dotata delle identiche proprietÓ curative di quest'ultime.

panorama

 
 
  Site Map